Meta-tags e concorrenza sleale: Tribunale di Roma, 18/01/2001

Costituisce atto di concorrenza sleale, sanzionabile ai sensi dell’art. 2598 c.c. e per il quale è possibile richiedere provvedimento inibitorio d’urgenza, la condotta tenuta da una società contro una concorrente, determinata dall’uso sleale dei metatags (“etichette nascoste”), in quanto, attraverso lo sfruttamento illecito dell’altrui notorietà, è idonea ad influenzare le scelte dei consumatori. TRIBUNALE DI…